ablazione del tartaro cos'è

Ablazione del tartaro cos’è

Che cos’è una seduta per l’ablazione del tartaro? Qual è la procedura eseguita dall’igienista dentale e a cosa serve? Vediamo passo per passo come si svolge e a cosa serve una seduta per l’ablazione del tartaro

Tabella dei Contenuti

Che cos’è una seduta per l’ablazione del tartaro? Qual è la procedura eseguita dall’igienista dentale e a cosa serve? Vediamo passo per passo come si svolge e a cosa serve una seduta per l’ablazione del tartaro

Con il termine ablazione del tartaro (conosciuta come pulizia dei denti) indichiamo la rimozione di tartaro, placca e batteri sia sopra gengivale che sotto gengivale. La rimozione di questi depositi è necessaria per prevenire problemi di natura gengivale e parodontale

Nel nostro studio dentistico la seduta di igiene orale è eseguita dall’igienista dentale che si prenderà cura della vostra salute orale tramite l’ausilio di diversi strumenti, sia strumenti manuali che strumenti sonici, utili ad eliminare tutti i depositi batterici all’interno del cavo orale.

Come si svolge una seduta per l’ablazione del tartaro

Chi legge questo articolo sicuramente avrà già eseguito diverse volte le procedure di igiene dentale. Ma vediamo punto per punto come si svolge una seduta per la rimozione o ablazione del tartaro nel nostro studio dentistico Duemme Dental in provincia di Lecco.

La procedura si compone di diversi passaggi che ora andiamo a snocciolare insieme:

– Abitudini di igiene orale

L’igienista esegue un’indagine sulle abitudini di igiene orale domiciliare del paziente, ovvero si informa sulle modalità di cura dei suoi denti nella quotidianità.

Questo passaggio è molto importante al fine di motivare ed istruire su come mantenere al meglio l’igiene della propria bocca anche a casa, mostrando quali presidi sia meglio utilizzare per ogni tipo di bocca.

Se vuoi leggi anche i nostri articoli su Come usare il filo interdentale e Come usare lo spazzolino da denti

– Applicazione gel rilevatore di placca

L’igienista applica sui denti del paziente un gel che si lega alle molecole di placca rivelando e rilevando la sua presenza.

Questo passaggio preliminare è fondamentale per dare al paziente un focus più accurato su dove e come migliorare l’igiene domiciliare.

il gel rilevatore di placca evidenzia i depositi

– Rimozione dei depositi di tartaro e placca

Avendo rivelato tramite l’apposito gel dove sono presenti tartaro e placca batterica, l’igienista rimuove i depositi duri (tartaro) e i depositi molli (placca batterica) tramite l’uso di strumenti manuali e di strumenti sonici.

– Strumenti per la rimozione del tartaro

Gli strumenti sonici consistono in apparecchiature che sfruttano l’energia dell’aria compressa. Il manipolo vibra attivato dall’aria compressa sgretolando i depositi di tartaro e placca.

Gli strumenti manuali che l’igienista utilizza per la rimozione di tartaro e placca sono scaler e curette, a seconda che la presenza sia sopra-gengivale o sotto-gengivale. L’uso di questi strumenti garantisce una rimozione profonda dei depositi.

L’uso di entrambe le tecniche garantisce una igiene che ha obiettivi più a lungo termine in quanto il paziente trae il maggior beneficio dalle diverse metodiche.

– Rimozione della pigmentazione tramite Air-flow

L’Air-flow è uno strumento di air-polishing che attraverso il getto di acqua e glicina (amminoacido) controllato, spruzza particelle sulla superficie del dente e rimuove selettivamente la pigmentazione, ovvero le macchie anti-estetiche.

– Lucidatura

L’igienista, a questo punto, luciderà le superfici del dente con apposite paste lucidanti. Questa procedura è legata all’estetica del sorriso del paziente.

lucidatura della superficie del dente

Quando effettuare una seduta di ablazione del tartaro

Ognuno di noi produce naturalmente tartaro e placca batterica. Alcuni soggetti hanno una produzione maggiore rispetto ad altri.

Le sedute di igiene orale professionale si eseguono come da protocolli del ministero della salute ogni 4 o 6 mesi, sarà poi il professionista ad indicarvi la tempistica migliore in base alle vostre condizioni di salute.

L’ablazione del tartaro fa male?

La seduta dall’igienista dentale per praticare l’ablazione del tartaro non fa male! Alcuni riportano di aver provato un lieve fastidio durante la procedura ma se si pensa al grande beneficio non solo sull’estetica del tuo sorriso ma anche sulla salute sia orale che generale ne vale davvero la pena!

Oltre a ciò il professionista in igiene dentale conosce i mezzi e le tecniche corrette per evitare disturbi al paziente prima, durante e dopo l’applicazione delle procedure per la corretta igiene orale.

Conclusioni

E’ molto importante che l’igiene orale venga eseguita da un professionista abilitato e preparato. L’igienista dentale ha un approccio verso il paziente di tipo divulgativo educativo ed utilizza coscienziosamente strumenti e tecniche per trarre il maggior beneficio di prevenzione e cura a favore del paziente.

Nel nostro studio dentistico l’ablazione del tartaro ed ogni tipo di procedura legata all’igiene orale è sempre eseguita dal nostro team di esperti dottori in igiene dentale.

Vuoi condividere questo articolo? Share it! >>

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Leggi i nostri articoli

I nostri orari

lunedi

9:00/13:00  –  14:00/19:00

martedi

chiuso

mercoledi

9:00/13:00  –  14:00/19:00

giovedi

9:00/13:00  –  14:00/19:00

venerdi

9:00/13:00  –  14:00/19:00

sabato

9:00/12:30

Inviaci la tua richiesta

Per qualsiasi informazione o per richiedere un appuntamento compila il form sottostante. Ti risponderemo prima possibile

reception dentista provincia di lecco

DUEMME DENTAL

iscriviti qui alla nostra newsletter

dal 12 al 17 luglio

settimana dello sbiancamento laser

a €150 anzichè €300